RELAZIONI SINDACALI  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: Per rilanciare il Sud serve una cassa per il Mezzogiorno 4.0
A Palazzo Chigi incontro tra Governo e Parti Sociali
Governo_Conte_20190729.jpg
29/07/2019  | Sindacato.  

 

Si è svolto oggi il secondo dei tre incontri programmati dal Governo con le parti sociali in vista delle definizione della legge di bilancio. Dopo il tavolo sul Fisco, si è parlato oggi di Mezzogiorno. Presenti per il Governo, il premier Conte, il vice Di Maio, il ministro dell’Economia Tria, la ministra per il Mezzogiorno Lezzi, il sottosegretario al lavoro Durigon.

 

“Quella odierna - ha detto il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo - è stata una delle riunioni più importanti perché se riparte il Mezzogiorno, il Paese può riprendere il suo cammino. Oggi - ha precisato Barbagallo - il Pil pro capite del Sud è quasi la metà di quello del Nord; cinque milioni di contribuenti di questo territorio sono al di sotto della soglia di sopravvivenza; il 50% dei pensionati percepisce meno di mille euro; 1 milione e 200mila cittadini sono emigrati. C’è bisogno di infrastrutture e di innovazione e, dunque - ha sottolineato Barbagallo - serve un intervento straordinario, rilanciando una sorta di Cassa per il Mezzogiorno 4.0, che non sia corruttiva come la vecchia cassa, da attivare tramite la Cassa depositi e prestiti, per avere uno strumento che consenta di realizzare gli interventi necessari. Così come occorre commissariare ad acta quelle regioni che non spendono le risorse destinate dall’Unione europea a questo scopo. Noi - ha concluso il leader della Uil - siamo pronti per fare riunioni tecniche, per confrontarci sulle singole questioni che riguardano il Sud. Siamo disponibili a fare la nostra parte”.

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!