LAVORO  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: «Fiducioso su ciò che si sta facendo per il futuro di Almaviva, ma occorre vigilare»
Il leader della UIL a Napoli alla Conferenza di organizzazione Uilcom
COUilcom.jpg
17/02/2017  | Sindacato.  

 

 

 

La Uilcom ha scelto Napoli per la sua IV Conferenza di Organizzazione. E in questa città e per questa categoria la notizia del giorno è, ancora una volta, incentrata su Almaviva. Proprio nella serata di ieri, al Ministero dello sviluppo economico è stato fatto un altro passo per il futuro di questo sito.

 

A margine dell'iniziativa, il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, è stato sollecitato dai giornalisti a dare risposte proprio su questo argomento: «Sono fiducioso per ciò che si sta facendo. Tuttavia - ha precisato Barbagallo - chiediamo al Governo di vigilare: sono state fatte norme che riguardano il controllo della delocalizzazione e degli appalti al massimo ribasso, ma non sono ancora sufficienti. Noi vogliamo evitare che sia ridotto ulteriormente il costo del lavoro. Spero che i lavoratori dell´Almaviva di Napoli, così come hanno già fatto in occasione dell'accordo di dicembre, siano in condizione, innanzitutto, di salvaguardare il lavoro e, poi, di recuperare anche i diritti». Al leader della Uil è stato anche chiesto un giudizio sull´Esecutivo: «Ci auguriamo che questo Governo duri - ha replicato Barbagallo - non perché siamo suoi tifosi, ma perché abbiamo molte questioni da affrontare. Già il prossimo 21 febbraio abbiamo un confronto con il ministro Poletti sulla seconda fase della previdenza e sugli ammortizzatori sociali per i quali, purtroppo, non ci sono risorse sufficienti e si rischia così di perdere altri posti di lavoro. Ecco perché - ha concluso Barbagallo - bisogna dare stabilità ai giovani che, oggi, scappano dal nostro Paese per cercare lavoro altrove, offrire una prospettiva al Mezzogiorno con un'occupazione di qualità, che parta dalla messa in sicurezza del territorio, e dire basta all'austerità imposta da una parte dell´UE e che sta uccidendo l´Europa».

 

 

Napoli, 17 febbraio 2017

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!