OCCUPAZIONE E FISCO  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: Il lavoro non si crea per decreto. Servono investimenti
Ridurre strutturalmente il peso fiscale sulla busta paga
barbagalli04072017.jpg
08/08/2017  | Sindacato.  

 

 

“Il lavoro non si crea per decreto, ma occorrono misure di sostegno per incentivare investimenti pubblici e privati. Serve, inoltre, una riduzione strutturale del peso fiscale sulla busta paga. Infine, non si può pensare di risolvere i problemi della nostra economia mettendo in contrapposizione giovani e anziani”.

 

Sono questi, in sintesi, i punti centrali dell’intervista rilasciata, oggi pomeriggio, ai microfoni di Tgcom24, dal Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo. Secondo il leader della Uil bisogna puntare “sulle infrastrutture e sulla messa in sicurezza del nostro territorio per generare sviluppo, avvicinare il Sud al Nord del Paese e dare così lavoro stabile ai giovani.

E non è affatto prematuro - ha sottolineato Barbagallo - pensare, adesso, anche al futuro previdenziale dei giovani che, a causa di lavori parcellizzati, rischiano di avere, un domani, delle pensioni da fame. Peraltro, già i pensionati di oggi, non essendoci un giusto adeguamento delle loro pensioni, non arrivano a fine mese e non riescono più a svolgere il ruolo di ammortizzatore sociale, fondamentale in contesti di disoccupazione familiare”.

 

Barbagallo, infine, ha ricordato che una riduzione strutturale del peso fiscale sulla busta paga deve essere a vantaggio “sia degli imprenditori, così che sono incentivati ad assumere, sia dei lavoratori, così che possano riprendere anche i consumi. Le risorse? Con una vera lotta all’evasione fiscale, alla corruzione e all’illegalità - ha concluso il Segretario della Uil - si possono recuperare tutte le risorse necessarie a perseguire questi obiettivi”. 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!