LAVORO E GIOVANI  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: bisogna rilanciare l'occupazione giovanile altrimenti il paese non ha futuro
L'edilizia può essere il volano per la ripresa economica
Barbagallo_top_08022017.jpg
08/02/2017  | Sindacato.  

 

 

«In tempi brevi, insieme a Cgil e Cisl, dobbiamo sollecitare incontri con il Governo perché il tempo non gioca a favore dei problemi che dobbiamo risolvere sul fronte sia dei rinnovi contrattuali sia dell'occupazione: non vorrei che nel frattempo pensassero ad altro».

 

Così il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, ha parlato a margine della Conferenza di Organizzazione della Feneal Uil, ricordando anche la tragedia del giovane trentenne che si è suicidato per non essere riuscito a trovare lavoro e che ha lasciato una lettera in cui spiega le ragioni del tragico gesto. «Quel suicidio - ha sottolineato Barbagallo - ci rende colpevoli tutti: se non riprende l'occupazione giovanile, se non si riducono le distanze tra il Sud e il Nord, se non si evita di far fuggire i giovani all'estero, questo Paese è a rischio di estinzione».

 

A tal proposito, il leader della Uil ha commentato positivamente l'altra notizia relativa all'assunzione da parte di un'azienda privata di una donna incinta e all'ultimo mese di gravidanza: «Plaudo a quella scelta - ha detto - bisognerebbe coccolare le mamme d'Italia, perché un Paese che è sotto la parità come nascite ha poche speranze nel futuro: se si cresce demograficamente, si cresce anche economicamente. È una condizione naturale, ma nessuno ci pensa". Con riferimento, infine, alla categoria impegnata oggi nella Conferenza di organizzazione, Barbagallo ha precisato che "l'edilizia può essere il volano della ripresa economica: il varo del progetto 'Casa Italia' potrebbe essere un'opportunità. Mettere in sicurezza il Paese - ha concluso il leader della Uil - determinerebbe anche importanti conseguenze  economiche e occupazionali».

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!