RINNOVO P.I.  - Antonio FOCCILLO
Foccillo: Preoccupati per le risorse assegnate al rinnovo dei contratti
pubblicamministrazione1_large.jpg
08/03/2017  | Pubblico_Impiego.  

 

 

La Uil esprime una forte preoccupazione a proposito della ripartizione del cd. «fondone del pubblico impiego». Si scopre che le risorse assegnate al rinnovo dei contratti dei lavoratori pubblici per il 2017, che si aggiungeranno ai 300 milioni già stanziati l’anno scorso, saranno pari a 600 milioni di euro e per il 2018 a 900 milioni.

 

Non possiamo ritenerci soddisfatti di queste cifre, che, del resto, la stessa Ministra della Funzione Pubblica ha ritenuto siano “poco meno” della metà di quanto necessario ad un incremento contrattuale medio «non inferiore» a 85 euro.

 

Una ripartizione così operata, più che essere prevalentemente destinata ai contratti, sembra che rimandi tutto alla prossima legge di bilancio. Tutto ciò, dopo oltre sette anni di mancati rinnovi e dopo una pronuncia di illegittimità costituzionale che pesa dal 2015, non è più concepibile.

 

Non sono possibili altri rinvii e, pertanto, chiediamo che sia inviata al più presto la direttiva all’Aran e che si programmino già a maggio nel DEF le risorse da stanziare nella prossima Legge di bilancio di dicembre. Difatti, solo così sarà possibile sedersi ai tavoli avendo contezza della parte economica del contratto che le parti dovranno firmare.

 

Non possiamo più aspettare, è necessario passare subito ai fatti.

 

 

Roma, 08.03.2017

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!