CIG  - Guglielmo Loy
Loy: non ci può essere antagonismo tra protezione sociale e politiche attive
6° Rapporto UIL sulla Cassa integrazione
cassaintegrazione6_large.jpg
28/07/2017  | Sindacato.  

 

 

Con i dati di giugno sulle richieste di ore di Cassa integrazione da parte delle imprese si può fare una prima riflessione, quella di “metà anno”, che consenta al Sindacato, ma anche alla politica e alle aziende di comprendere come, e  se, la “ripresina” si stia consolidando o se, come temiamo, essa è frutto di una polarizzazione che vede molte imprese crescere ed altre in sofferenza.

 

I motivi che si evidenziano con il calo, oggettivo anche se non costante, delle richieste di casa integrazione (-44,3 rispetto al 1 semestre 2016), possono essere vari: le ristrutturazioni e le crisi aziendali permangono, ma con meno evidenza quantitativa, i limiti temporali (durata) imposti dal Jobs act, unitamente al maggior costo (ticket), possono spingere alcune realtà produttive a rinviare ammodernamenti e ristrutturazioni.

 

La verifica se il minor tiraggio di ore di Cassa integrazione si trasformi, o meno, in espulsione dal mercato del lavoro l’avremo nei prossimi mesi anche se, ad oggi, i licenziamenti collettivi e per motivi oggettivi sembrano non crescere. Questo in linea generale. Ovviamente, come si può verificare dalle nostre analisi, questi dati riassumono realtà diverse sia dal punto di vista territoriale che settoriale. Questo  ci porta al tema dei mercati del lavoro locali che vanno analizzati con molta attenzione come fanno, peraltro, le  strutture territoriali della Uil.

 

Nelle prossime settimane si aprirà un confronto con il Governo sui temi della crescita e del lavoro. Naturalmente per noi non ci può essere antagonismo tra la protezione sociale “nel” e “per” il lavoro (ammortizzatori sociali) e le politiche attive, convinti che l’obiettivo prioritario non può che essere far lavorare, bene, il maggior numero di persone.

 

 

Roma, 28 luglio 2017

 

 

 

>>>> NEI LINK SOTTOSTANTI         Lo studio completo e La sintesi

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!