PUBBLICO IMPIEGO  - Antonio FOCCILLO
Foccillo: Ministra condivida con le parti sociali le proprie idee sulle future assunzioni
La UIL è disponibile al confronto per risolvere le problematiche della P.A.
pubblica_amministrazione7.jpg
06/03/2019  | Pubblico_Impiego.  

 

 

 

DICHIARAZIONE DEL SEGRETARIO CONFEDERALE UIL ANTONIO FOCCILLO

 

 

Leggiamo sulle pagine dei quotidiani di oggi le dichiarazioni con cui la Ministra Bongiorno sembra smorzare le preoccupazioni che su vari fronti, non solo il nostro sindacale, rimbalzano nel confronto dell’opinione pubblica sull’impatto che quota 100 e l’atteso ricambio generazionale avranno sul pubblico impiego.

 

Ebbene, vorremmo che la Ministra condividesse con noi, parti sociali, le proprie idee sulle future assunzioni, per trovare insieme le migliori risposte alle esigenze dei lavoratori in uscita, alle aspettative di chi cerca di entrare nella nostra P.A. e al diritto di tutti i cittadini di vedersi garantiti servizi efficienti ed equi.

 

Abbiamo chiesto, ormai da mesi, un incontro alla Ministra, che seppur – leggiamo - pronta ad ascoltarci non ci ha ancora convocati a Palazzo Vidoni.

 

I temi al tavolo sono tanti e urgenti: dal blocco delle assunzioni al 15 novembre alla stabilizzazione dei tanti precari; dallo sblocco dell’impasse contrattuale per dirigenti e medici che si protrae da oltre dieci anni all’istituzione delle commissioni per le progressioni di carriera previste dai CCNL sottoscritti per i comparti; dall’avvio delle trattative per il rinnovo dei contratti del triennio 2019-2021 all’analisi dell’ennesima proposta di riforma della P.A. nei cui riguardi, fino ad oggi, non siamo stati ancora coinvolti.

 

Per tutti questi motivi riconfermiamo alla Ministra la nostra disponibilità a confrontarci nel merito dei problemi, illustrando le nostre proposte.

 

 

 

Roma, 6 marzo 2019

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!