MANOVRA  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: Vogliamo una finanziaria che riduca le tasse ai lavoratori dipendenti e ai pensionati
Il leader della Uil chiede al governo di detassare gli aumenti contrattuali
pchigi25072019.jpg
25/07/2019  | Sindacato.  

 

È iniziato oggi a Palazzo Chigi il confronto tra il Governo e Cgil, Cisl, Uil in vista della presentazione della legge di bilancio. Per l’Esecutivo, presenti il premier Conte, il vice premier Di Maio, il ministro dell’Economia Tria, e i ministri Lezzi, Bonisoli e Centinaio. I tre leader sindacali Landini, Furlan, Barbagallo hanno consegnato al Presidente del Consiglio un testo, tratto dalla piattaforma unitaria, in merito al capitolo della riforma fiscale, oggetto dell’incontro odierno. “È positivo - ha detto il Segretario generale della Uil - che sia iniziato un confronto, a partire proprio da questo tema: il premier Conte ha confermato che ci sarà un approfondimento a settembre e noi abbiamo chiesto che in quell’occasione ci vengano consegnati testi scritti sull’argomento. Noi vogliamo una finanziaria che non penalizzi il lavoro e le pensioni e che riduca le tasse ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. Abbiamo proposto che si detassino gli aumenti contrattuali e - ha concluso Barbagallo - che si combatta l’evasione fiscale anche con il ‘contrasto di interesse’, consentendo cioè di portare in detrazione i servizi alle famiglie”. Il Presidente del Consiglio ha poi confermato i due prossimi appuntamenti per lunedì 29 luglio su Mezzogiorno e per lunedì 5 agosto su lavoro e ammortizzatori sociali.

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!