SVIMEZ  - Ivana VERONESE
Veronese: sul Mezzogiorno Governo ci ascolti
svimez_large.jpg
01/08/2019  | Sindacato.  

 

 

Dichiarazione della Segretaria Confederale Ivana Veronese

 

 

Nessuna sorpresa, purtroppo, viene dai dati della Svimez sulla situazione economica, sociale e occupazionale del Mezzogiorno.

 

I dati riflettono plasticamente l´assenza di una politica specifica di sviluppo per il Meridione d´Italia. La diminuzione degli investimenti pubblici, la spesa al rallenty dei fondi comunitari, una pubblica amministrazione dove non si investe da anni, sono tra le cause della recessione di questa parte del Paese.

 

Insieme a Cgil e Cisl, già dallo scorso novembre, avevamo indicato al Governo alcune azioni concrete per il rilancio del Mezzogiorno, rivendicazioni che sono state ribadite durante il confronto con il Governo svoltosi lo scorso 29 luglio: accelerazione della spesa dei fondi comunitari e del fondo sviluppo e coesione, investimenti straordinari da gestire attraverso la cassa del mezzogiorno 4.0, un fondo nazionale per la progettazione dello opere pubbliche, incentivi alle imprese mirati alla crescita dimensionale e alla loro capitalizzazione, rendere strutturale la decontribuzione per le nuove assunzioni.

 

È chiaro che oggi non serve «piangere sul latte versato», ma sfidiamo il Governo a dare seguito al tavolo di confronto in vista della prossima Legge di Bilancio, perché i gravi problemi che affliggono il Mezzogiorno non possono essere trattati solo sotto l´ombrellone.

 

 

 

Roma, 1 Agosto 2019

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!