MANOVRA  - Carmelo Barbagallo
La UIL chiederà alle categorie interessate di sostenere la manifestazione dei pensionati del 16 novembre
Iniziative per migliorare i contenuti della Manovra economica
sedeuil_350.jpg
21/10/2019  | Economia.  

 

 

La Segreteria nazionale della Uil, nella consueta riunione di inizio settimana, ha ribadito il giudizio dell’Organizzazione sulla manovra economica varata dal Governo.

 

Il metodo di confronto è stato positivo e da valorizzare; i contenuti del provvedimento, invece, non hanno risposto appieno alle aspettative. Certamente da apprezzare è la decisone di attribuire priorità al taglio del cuneo fiscale a favore dei lavoratori dipendenti, ma le risorse messe in campo rischiano di rendere poco visibile questo importante risultato. Insufficienti, inoltre, sono le cifre postate per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego. Inesistente, poi, è l’auspicato taglio delle tasse a favore dei pensionati e offensivamente irrisoria è la cosiddetta mini rivalutazione delle pensioni. Avanzamenti sono stati fatti sul fronte dell’evasione fiscale, ma non sono state accolte tutte le nostre rivendicazioni, finalizzate a rendere ancora più efficace la lotta a questa forma di illegalità così socialmente ingiusta ed economicamente devastante. Ragionamenti analoghi possono essere fatti anche per altri capitoli. In particolare, quelli sul Mezzogiorno e sul piano casa  potrebbero trasformarsi in fatti positivi, se attuati compiutamente. Restano urgenti le risposte da dare alle tante crisi industriali aperte, sia attraverso interventi specifici sia tramite la definizione di linee strategiche a sostegno del tessuto industriale e produttivo del Paese.

 

Quei pochi risultati ottenuti sono stati frutto della mobilitazione messa in campo da Cgil, Cisl, Uil, che ha dato forza alle richieste sindacali ai tavoli di confronto, attivati alla Presidenza del Consiglio e presso i Ministeri interessati.

 

Proprio in quest’ottica, pur non avendo sottoscritto alcun accordo con il Governo, ma avendone condiviso il metodo, noi continueremo la nostra azione per sollecitare un miglioramento di alcuni passaggi essenziali per la crescita del Paese e, inoltre, per evitare che la discussione in seno alla maggioranza e il dibattito parlamentare possano determinare un peggioramento dei contenuti positivi della manovra.

 

A tal proposito, come affermato in occasione dell’Assemblea unitaria dei quadri e dei delegati svoltasi a Milano, la Uil chiederà a Cgil e Cisl di dare forza e sostegno all’iniziativa già organizzata  dai pensionati. Proporrà, dunque, un coinvolgimento anche delle altre categorie interessate a una modifica della manovra, concordando forme di partecipazione attiva a quella manifestazione che, come noto, si svolgerà a Roma, il prossimo 16 novembre.

 

 

Roma, 21 ottobre 2019

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!