ATTIVO QUADRI E DELEGATI PUBBLICO IMPIEGO  - Antonio FOCCILLO
“Lavoro, un bene pubblico”. La relazione del segretario confederale Uil, Antonio Foccillo
pubblica_amministrazione2_large.jpg
13/11/2019  | Pubblico_Impiego.  
 
 
Care delegate e cari delegati,
abbiamo ritenuto più che importante riunirci qui quest’oggi perché all’intensificarsi dei lavori e al susseguirsi del confronto in Parlamento sulla legge di bilancio, dobbiamo contribuire con le nostre richieste di modifica per le parti che non ci convincono e adeguare la nostra azione sindacale secondo le risposte che formuleremo.
 
Dopo anni di continue e insistenti criminalizzazioni è iniziato a germinare tra molti dei lavoratori che rappresentiamo una sorta di rassegnazione a questo clima e, di conseguenza, anche una forma di pudore nel rivendicare i loro diritti e le loro necessità.
 
La figura del pubblico dipendente è stata progressivamente e scientificamente svilita fino a mortificarne il ruolo e la funzione sociale che riveste per la comunità e per il suo benessere. Ebbene noi della UIL non abbiamo mai accettato questa deriva e, anzi, vi diciamo ancora una volta che il lavoratore pubblico può e deve camminare a testa alta, perché il pubblico impiego rappresenta una di quelle parti del Paese cui sono stati chiesti maggiori sacrifici durante la crisi, sia in termini di potere di acquisto perduto sia di benessere lavorativo.
 
Dobbiamo chiudere il sipario di una stagione buia per il modello pubblico che conosciamo e rilanciarlo, spiegandone la funzione strategica e di garanzia che quegli stessi lavoratori assicurano giorno per giorno.
 
È tempo di restituire la giusta e dovuta dignità professionale ai lavoratori pubblici e così all’immagine
stessa del lavoro pubblico...
 
 
 
 

-  La relazione in PDF


-  Le slide in PDF

 

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!