INDICIZZAZIONE PENSIONI  - Domenico PROIETTI
Si continua a far cassa su spalle pensionati
pensioni1_large.jpg
21/12/2018  | Previdenza.  

 

 

Anche il Governo del cambiamento, dopo Monti, Letta e Renzi non ha trovato nulla di meglio che continuare a fare cassa sulle spalle dei pensionati italiani, con un prelievo di oltre 17 miliardi di euro in 10 anni. 

 

Una scelta ingiusta che sottrae reddito e potere di acquisto a milioni di cittadini, i quali, in questo periodo di crisi, sono stati i più penalizzati. Dopo oltre 6 anni di blocchi, la rivalutazione delle pensioni è una questione di equità, che il Governo deve garantire.

 

Da uno studio della UIL si evince che, per una pensione lorda pari a 6 volte il minimo, la mancata ripresa dell’indicizzazione si traduce in una perdita di 167 € annui dal 2019 e per il resto della vita del pensionato. 

 

Si tratta di un provvedimento inaccettabile rispetto a cui la Uil si batterà in tutte le sedi, affinché sia posta fine a questa vera e propria persecuzione sui pensionati, reiterata nel tempo.

 

 

 

>>>> Nel link sottostante                  Lo studio completo in PDF

 

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!