ISTAT  - Silvana ROSETO
Roseto: Bene il BES nella nuova Legge di Bilancio
welfare_large.jpg
15/12/2016  | Welfare.  

 

 

 

Riteniamo positivo che il Bes sia approdato nella nuova legge di bilancio e possa essere incluso tra gli strumenti di programmazione e valutazione della politica economica nazionale, è il commento della Segretaria Confederale UIL Silvana Roseto a margine della presentazione ieri, da parte dell'Istat, del quarto Rapporto annuale sugli indicatori di 'benessere equo e sostenibile.

 

Il Rapporto Istat ha chiarito come l'inclusione di questi indicatori si leghi, oggi, all'approvazione da parte dell'ONU dell'Agenda 2030 e dei suoi 17 obiettivi (SDGs) che delineano a livello mondiale le direttrici dello Sviluppo Sostenibile dei prossimi anni.

 

Nessuna sostituzione di un parametro internazionalmente riconosciuto come il Pil -precisa la Roseto -, ci mancherebbe altro! Piuttosto l'affermazione di un criterio collaterale, come il Bes, che consenta d'ora in poi di valutare il benessere complessivo della società e non solo le variazioni della produzione e della ricchezza nazionale. Perché benessere,  oltre che benessere economico, significa anche salute, istruzione e formazione, lavoro e conciliazione dei tempi di vita, relazioni sociali, politica e istituzioni, sicurezza, tutela del paesaggio e del patrimonio culturale, ricerca e innovazione, qualità dei servizi. Significa scuole e ospedali efficienti, cura e valorizzazione dell'ambiente, investimenti per la ricerca e l'innovazione.

 

Una prospettiva di azioni concrete che responsabilizza tutti, Sindacato compreso. La UIL accetta la sfida.

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!