Carmelo Barbagallo: comunicato Stampa del 09/01/2017
Jobs act: Barbagallo, superarlo con i contratti, non per legge. In Germania proibito licenziare senza parere sindacati
Jobs act: Barbagallo, superarlo con i contratti, non per legge.  In Germania proibito licenziare senza parere sindacati
09/01/2017  | Sindacato.  

 

 

 

(ANSA) - MILANO, 9 GEN - Il segretario generale della Uil Carmelo Barbagallo chiede di superare il Jobs act servendosi della contrattazione ed evitando interventi legislativi. E' quanto ha affermato sul referendum sostenuto dalla Cgil, oggetto di un pronunciamento della Consulta fra due giorni.

 

"Abbiamo fatto uno sciopero generale contro il Jobs act", ha detto spiegando che la norma "ha eliminato un po' di diritti". "Ma abbiamo detto subito - ha poi aggiunto - che era meglio recuperare quei diritti con la contrattazione". "In alcuni casi - ha proseguito - ci siamo riusciti anche recuperando l'articolo 18 per la cessione dei rami d'azienda".

 

Quanto al referendum proposto dalla Cgil "non so come finira' l'11 gennaio  - ha detto - ma come noi diciamo al Governo di non intervenire per legge in materia di lavoro, dovremmo anche noi evitare di intervenire per legge".

 

Quanto all'articolo 18, Barbagallo ha osservato che "il sindacato tedesco Ig Metall e' riuscito ad ottenere nel contratto l'obbligo per le imprese di chiedere il parere del sindacato per qualsiasi tipo di licenziamento". (ANSA).

 

<p> 1)Lavoro: Loy, aumentare ticket licenziamento per finanziare occupazione  </p>
<p> 2)Scuola: Turi, serve sforzo aggiuntivo per risorse personale </p>
20/10/2017: Edizione WEB.G Giornale

1)Lavoro: Loy, aumentare ticket licenziamento per finanziare occupazione

2)Scuola: Turi, serve sforzo aggiuntivo per risorse personale

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!