PREVIDENZA  - Domenico PROIETTI
Proietti: «Quota 102 non risolverebbe problemi»
Serve flessibilità tra 62 e 63 anni
pensioni_uscita_new9.jpg
10/01/2020  | Previdenza.  

 

 

L’ipotesi di Quota 102, 64 anni di età e 38 anni di contributi, non risponde all’esigenza di flessibilità diffusa per accedere alla pensione e aggrava i problemi non risolti da Quota 100.

 

La UIL ritiene che si debba lavorare da subito per garantire una flessibilità tra i 62/ 63 anni per uscire dal mondo del lavoro, considerando le differenti gravosità dei lavori.

 

La UIL è nettamente contraria ad ogni ipotesi di penalizzazione e di ricalcolo contributivo.

 

 

 

Roma, 10 gennaio 2020

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!